LADIESGANG

C’erano una volta, nella lontana città di Sondrio in Valtellina, delle Signore che amavano cantare… Potrebbe iniziare benissimo così la storia delle Ladiesgang, il gruppo tutto al femminile, che in una manciata di mesi è passato dal giocare con la musica, per passione, ad animare Domenica In, la trasmissione che da 40 anni intrattiene gli italiani nei pomeriggi festivi. La loro è una vera favola moderna.

Le Ladiesgang sono 11 signore normali, con vite assolutamente normali, con mariti, figli e carriere normalmente impegnativi, hanno iniziato a cantare insieme per il piacere di farlo e lavorando con grande impegno quasi senza volerlo si sono trovate catapultate sul piccolo schermo.

Nascono nel 2010 da un’idea di Consuelo Orsingher, vocal coach e cantautrice, mentre dava lezioni ad alcune coetanee che avevano scelto i suoi corsi per fare qualcosa di autogratificante e diverso, ha pensato di riunirle e cantare insieme. Il filo conduttore del loro repertorio sono i ritmi dello swing degli anni Trenta e Quaranta, azzardando una fusione di stili, sono diventate uniche nel loro genere.

I riconoscimenti arrivano nel 2014 Tanga a pois brano ironico che per prendere in giro un punto di vista tutto maschile della femminilità, vi abbinano un video, in cui coinvolgono come attori i rispettivi mariti, postato su Youtube in breve raggiunge le 12.500 visualizzazioni. Forti del successo di pubblico riscosso nei live e dei like che piovono dai social, partecipano al Video Festival Live del 2014, arrivando in finale. Si iscrivono al Festival di Ghedi, concorso canoro bresciano che ha già sdoganato diversi giovani talenti. Affrontano le selezioni, anche se sono l’unico gruppo con elementi con i capelli bianchi, e hanno un repertorio decisamente retrò. Non solo si classificano, ma si aggiudicano anche il premio Red Fish che offre la produzione di un album inedito. Novembre 2015 esce Senza titolo, il loro primo album, un titolo un po’ emblematico da leggersi quasi un “senza parole” a simboleggiare lo sconcerto che l’inaspettata opportunità aveva suscitato nell’impavido team di signore. Tiratura esaurita in pochi mesi.

I media si accorgono di loro, sono ospiti alla maratona Theleton, Vincenzo Mollica inserisce più volte spezzoni dei loro video a Do re ciak e Gulp e perfino nello speciale del TG UNO al Festival di Sanremo. Nell’estate 2015 esce il singolo Ti amo di qua, ti amo di là. L’amore è sempre al centro ma è affrontato con ironica freschezza e il disincanto di donne adulte che non vogliono rinunciare a un pizzico di frivolezza.

Nell’autunno 2015 sono scritturate per eseguire la sigla e gli stacchi musicali di Domenica In. A dicembre è uscito Ladie’s Christmas Dream un album con i classici del Natale rivisitati in stile Ladies con un paio di inediti.

Le “Signore della porta accanto”, come le ha definite Maurizio Costanzo, si presentano in formazione fluida da 11, 9, 7 o 5 elementi a seconda delle necessità e dei relativi impegni.

Nell’autunno 2016 è prevista l’uscita di un nuovo album.

Formazione a 5 – Domenica In

  • Consuelo Orsingher, 40 anni, L’anima del gruppo, insegnante di canto e autrice
  • Nicla Castelli, 56 anni, contralto, segretaria (ex pilota di rally)
  • Simona Mazza, 47 anni, contralto, tecnico di laboratorio
  • Marta Menozzi, 44 anni, contralto, insegnate di sostegno
  • Katiuscia Patalano, 39 anni, mezzosoprano, assistente sociale